Report sul tema patrimonio da rigenerare

Crowdlab
Scarica il report
Ascolta le dirette radiofoniche

Venerdì 3 novembre 2017 presso l’Auditorium della Camera di Commercio si è aperto il terzo mese di attività di Prato al Futuro, il percorso di comunicazione e partecipazione attivato dal Comune di Prato per accompagnare la redazione del nuovo Piano Operativo della città.
All’evento hanno partecipato oltre 120 persone tra cittadini e cittadine, architetti, professionisti, esperti, imprenditori, referenti di associazioni del territorio, personale di vari settori dell’Amministrazione comunale.
Gli ospiti, chiamati dall’Italia e dall’estero per portare spunti di riflessione su questi temi, si sono confrontati tra loro e con i partecipanti sui nodi più critici della rigenerazione urbana, quindi sulle sue prospettive più interessanti.
L’incontro è stato introdotto dall’Assessore all’Urbanistica del Comune di Prato Valerio Barberis che ha parlato del riuso come tema “genetico” della città di Prato e ha illustrato le principali operazioni di rigenerazione urbana messe in campo dell’Amministrazione.
A seguire Michele Bonino, dottore di ricerca in storia dell’architettura e dell’urbanistica, docente al Politecnico di Torino dove è delegato del Rettore per le relazioni con la Cina e direttore del South China-Torino Lab, con sedi a Torino e Canton ha moderato un confronto a due tra l’architetta Lorenza Baroncelli, attualmente assessore alla rigenerazione urbana, progetti e relazioni internazionali, marketing territoriale e arredo urbano a Mantova e Giovanni Campagnoli, docente di economia, direttore e blogger della Rete Informativa Politichegiovanili.it e autore del libro Riusiamo l’Italia. Da spazi vuoti a start up culturali e sociali”.
Infine, la seconda parte del pomeriggio è stata interamente dedicata alla conferenza dell’Architetto Ricardo Flores, dello studio Flores & Prats di Barcellona.

Camminata urbana nel Macrolotto zero e world cafè con le associazioni
Scarica il report
Ascolta le dirette radiofoniche della camminata
Ascolta la diretta radiofonica del world cafè

Venerdì 10 novembre  oltre 45 persone – tra cui referenti di
associazioni culturali e comitati del quartiere, professionisti interessati alle
trasformazioni urbanistiche e socio-economiche del Macrolotto Zero,
residenti della zona e di altri quartieri della città – si sono presentate al meeting point della camminata urbana al Macrolotto Zero e sono stati guidati lungo un percorso a tappe che è durato circa 2 ore.
Raggiunta la meta finale, la sede di [chì-na], Associazione Culturale che si è stabilita in una ex fabbrica,  dopo una breve “pausa ristoro”, è iniziata la seconda parte del pomeriggio: il world cafè dal titolo “la cultura come motore della rigenerazione urbana”.

Dentro la corte di Santa Chiara
Scarica il report
Ascolta le dirette radiofoniche

Sabato 18 novembre, a partire dalle ore 17:00, la corte di Santa Chiara (via Santa Chiara 38) si è animata con installazioni temporanee di arte urbana, performance di danza, musica e mostre fotografiche.
L’evento, a cui hanno partecipato circa 40 persone, è stato realizzato in collaborazione con spazio K e Quilombo, due associazioni culturali che hanno rigenerato e trovato sede in ex edifici industriali della stessa corte.

Workshop “Vivere, creare e lavorare dentro spazi in corso di rigenerazione”
Scarica il report
Ascolta le dirette radiofoniche

Martedì 21 novembre nel luogo simbolo della rigenerazione per la città di Prato – il Museo del Tessuto presso la ex Fabbrica Campolmi, un bellissimo esempio di riuso di un bene dismesso a beneficio della cittadinanza – si è svolto il workshop  rivolto agli stakeholders – associazioni, proprietari di immobili, “popuppers”, ecc – a cui hanno partecipato 25 portatori di interesse, oltre ai relatori e al personale degli uffici comunali interessati.

Incontro con gli ordini professionali
Scarica il report

Ogni mese-evento tematico di Prato al futuro si chiude con il momento della “traduzione tecnica”, cioè con un workshop dedicato a professionisti,  organizzati con il coinvolgimento degli Ordini professionali della città.
Durante l’incontro di traduzione tecnica del mese di novembre, che si è tenuto venerdì 24 novembre all’urban center di palazzo Pacchiani, si è trattato il tema del recupero di aree e di edifici dismessi, sia in termini di patrimonio industriale – argomento discusso nelle tante occasioni di confronto del mese in corso – che di patrimonio residenziale, argomento che invece è stato specificatamente trattato nell’incontro dedicato agli ordini professionali della città.